Menu Chiudi

Danza Orientale

con Rosemary (Monica Fantini) 

 

Corso – ogni Venerdì ore 20:00 – 21:00 

Inizio 2 ottobre 

 

La danza orientale o danza del ventre, affonda le sue antiche radici in Medio Oriente e in generale nei paesi di cultura araba. Nasce come una danza rituale sacra eseguita dalle sacerdotesse e in seguito, grazie alle contaminazioni di popoli nomadi, divenne una danza usata per celebrare i passaggi importanti nella vita delle tribù, sia con valenza rituale che di gioioso festeggiamento, e prese connotazioni differenti a seconda del popolo. Inizialmente era una danza di improvvisazione, e affascinati da questa arte gli occidentali vollero praticarla ed insegnarla, quindi la codificarono con il risultato di una miriade di nomenclatura diverse, tecniche diverse, metodi diversi.

Ma a dare un inizio a questa danza come la conosciamo noi oggi furono due gruppi di persone, Mahmud Reda con Farida Fahmi che hanno “codificato” il folclore egiziano visitando i villaggi per studiarne ogni singola parte, dai costumi all’architettura fino alla danza, e crearono la Reda troup; Badia Masabni che codificò la danza orientale egiziana creando quella che fu la prima forma di spettacolo della Danza Orientale Egiziana, con l’apertura del cabaret, un luogo dove le persone venivano intrattenute con bevande cibo e spettacolo, grazie al quale nacquero alcune delle più grandi ballerine della storia.

Viene chiamata con diversi nomi, i principali sono danza orientale per il popolo arabo perché proveniente dalla parte orientale del continente, o danza del ventre (in inglese Belly dance) datogli dai viaggiatori occidentali per via delle movenze delle ballerine, molto sinuose e che accentuano il ventre e il bacino.

In sostanza che cos’è la danza del ventre? Una danza molto sinuosa, sensuale e femminile che valorizza le donne senza la necessità di essere volgare, adatta a tutte le età e a tutte le forme senza pregiudizi, questa danza aumenta l’autostima e la consapevolezza del corpo, lavorando con muscoli che non vengono utilizzati durante la vita quotidiana.