Pensieri in suo ricordo

Ancora non è solo benessere, ma lo sarà;

ancora non è solo silenzio, ma lo sarà;

ancora non è solo amore, ma lo sarà.

Sarà perché così può essere;

sarà perché il resto è un sogno;

sarà perché reale è un abbraccio.

Alessandro

Stella brillante del cielo, che vivi nell’immensità gioiosa, continua a

indicarmi la via dolcissima, cosparsa di profumi d’amore, che porta

all’essenza. Sarà una gioia grande seguire la scia luminosa dei tuoi

passi. Nel mio cuore sarai per sempre.

Andrea

Come sempre le parole sono vuote e solo il silenzio è pieno del Tutto. È

lì che mi rifugerò per ringraziarti Signore per l’immenso privilegio che

ci hai riservato nel donarci lui, Giancarlo, che ci ha risvegliato alla

Vita, all’Amore e all’Eterno.

Grazie.

Annalia

Nell’arena del mondo, il presente si tinge d’intenzioni di pace per

stringersi a Te in un abbraccio di luce.

Barbara

Quando uno stato di lieve tenerezza mi viene a trovare pervadendo

di Pace l’esistenza, allora, in quell’eterno istante, mi accorgo che sto

vivendo l’Amore. Ovunque io mi trovi ti ringrazio per avermi condotta

su questa strada.

Carmelita

Giancarlo, tu sei il mio angelo divino, con te sono andata nella luce e

te ne sono grata di cuore.

Che privilegio averti incontrato e poter ricordare i tuoi occhi divini

con i quali leggi i cuori delle persone e li illumini, e il tuo spirito che ci

circonda e ci guida per sempre – a te.

Caroline e Nicolai

Grazie Giancarlo.

Hai aperto il tuo cuore e hai donato amore. Mi hai insegnato a trovare

l’amore in me e mi hai aperto la strada della consapevolezza. Sei stato

e sempre sarai per me un grande Maestro. Grazie.

Daniela C.

Mi hai insegnato a vedere il bene con gli occhi del cuore.

Grazie.

Daniela G.

Attraverso il tuo sorriso mi hai insegnato a vedere la luce che ci

portiamo dentro.

Attraverso il tuo sorriso ho scoperto la semplicità di Dio.

Il sorriso per arrivare alla luce, al silenzio, alla forza, al coraggio di

fronte al dramma, per vedere le sfumature della vita, per ascoltare, per

accogliere, per una carezza, per vedere oltre, per amare, per respirare,

per scegliere dove voglio stare, per sentirci tutti insieme quando siamo

lontani…

…per sentire dove sei.

Debora

Ciao Giancarlo, sento la tua mano appoggiata sulla mia spalla che mi

accompagna lungo il cammino.

Edmeo

…grazie per tutto l’amore che hai condiviso con me…ti auguro buon

viaggio in quest’eterna avventura che è la vita…

Gianluca

Sento le tue mani stringere le mie.

Sento l’intensità del tuo sguardo.

Sento la forza dell’amore che esprime il tuo cuore.

Certo che la tua luce illuminerà la via che percorro.

Giorgio

Pensandoti il cuore si avvolge in un lungo, profondo, meraviglioso

silenzio.

Lidia

Quando ti trovai mi chiedesti tutto non chiedendomi nulla…

sconfiggendo all’istante il dubbio che mi attanagliava.

Sono ancora qui vicino a te, grazie Giancarlo grazie.

Marco F.

Grazie per la tua dolcezza.

Grazie per la tua comprensione.

Grazie per la sicurezza che mi dai quando ti penso.

Grazie per i tuoi preziosi insegnamenti.

Grazie per l’amore che mi hai donato.

Ti voglio bene, grazie.

Marco P.

Sento la tua presenza viva accanto e dentro di me, sento che continui

a non “lasciarmi in pace”, sento l’intensità del tuo Amore che mi

accompagna. Sei come un padre per me, un padre che con Amore

mi invita a crescere, a salire per immergermi sempre di più in quel

Significato che insieme abbiamo ricercato e condiviso, che insieme

continuiamo a condividere e a far risuonare in questo mondo secondo

la Sua che è la nostra Volontà. Per quello che mi sarà concesso Lo

servirò come mi hai insegnato, come un guerriero che lotta con Amore

e per l’Amore. E lo ripeto, come quella sera di anni fa: IO SONO. Fino

a quando ci ritroveremo in quell’Eternità che conduce a Dio.

Massimo

Spesso non capivo le sue parole: i suoi paradossi, le metafore inconsuete,

i salti improvvisi di contesto, mi spiazzavano e mi lasciavano,

interdetto, lì a terra, capace solo di intuire le vertiginose altezze del suo

pensiero. Eppure non ero triste, mi sentivo, anzi, accettato e compreso

pur nella mia limitatezza (e forse in ragione di questa) perché sentivo

la sua fiducia e la forza del suo cuore.

Mauro

Mi hai insegnato tanto, ora tutto ha una nuova luce per me. Ti

vedo quando mi apri la porta e mi sorridi; ti sento quando mi parli

dell’amore che sempre provo a vivere. Ogni giorno ti regalo un sorriso

d’amore perché è questo che ho imparato da te.

Monica

Ad ognuno,

che ha incontrato il tuo sguardo,

hai donato frammenti del tuo cuore grande

e l’invito a proseguire

nel tuo insegnamento.

Natalina

È un privilegio averti incontrato… non ci lasceremo mai!

Grazie

Paola

Nel blu più profondo scintilla un lembo della veste di Dio, un immenso

silenzio stellato… per te Papà, un pensiero meraviglioso fatto col cuore

perché il mio amore possa arrivare a te al di la del confine.

Raffaella

Adesso…

Adesso…

Adesso…

Roberto

Vuoi vivere per lavorare o lavorare per vivere? La pesantezza

materiale delle cose che devi fare… L’incertezza di non aver trovato

il modo giusto per affrontare l’imprevisto… Il disagio che ti provoca

una situazione… La complessità nella gestione di un gruppo… E poi

all’improvviso una presenza, uno sguardo e un sorriso che fa cucù tra

una porta e l’altra nel corridoio, una mano che ti saluta e una voce che

dice: “beh, vedo che il lavoro non manca. Buon lavoro ragazzi e fate i

bravi!”. Ed ecco la risposta: ricordati di essere sempre allineata, apri

il tuo cuore all’Amore di Dio. In questo modo non puoi sbagliare: Tu sei

l’altro e l’altro è te! Dov’è il problema?

Sonia